8 dicembre 2019
IL TRENO DEI MERCATINI DI NATALE 2019

E’ stata una stagione da record quella dei treni storici del Friuli Venezia Giulia. Numeri di tutto rispetto con oltre 5 mila presenze, gran parte provenienti da fuori regione e dall’estero, e il tutto esaurito su quasi tutti i treni organizzati da fine marzo a dicembre.

Oggi l’ultima corsa è stata dedicata ai presepi di Poffabro, e ai mercatini di Natale di Sacile,

Oltre 300 persone hanno affollato le splendide carrozze Centoporte risalenti agli anni ’30, della Fondazione FS, che sono state trainate dall’elegante locomotiva a vapore  di fabbricazione austroungarica Gr 728.022.

Il treno ha percorso tutti i 75 km della ferrovia turistica Gemona Sacile, eletta una delle più belle d’Italia per paesaggio ed ambienti.

I biglietti esauriti da oltre 2 mesi testimoniano il successo di questo progetto promosso dalla Regione FVG e della Fondazione FS e da una trentina di Comuni, con Gemona del Friuli e Sacile capofila.

Il treno partito da Gemona ha fatto una sosta a Maniago, da dove con servizio di bus navetta, i viaggiatori hanno raggiunto Poffabro, uno dei Borghi più belli d’Italia, “Presepe fra i Presepi”, visitando gli oltre cento presepi che costellano le vie, i ballatori, le finestre e i cortili di questo scrigno incantonato sotto le pendici del Monte Raut.

Il viaggio è poi proseguito in treno fino a Sacile, Giardino della Serenissima, che ha accolto i turisti vestita a festa proponendo loro le numerose iniziative del Bianco Natale, dal Mercatino con le tradizionali casette dedicate all’enogastronomia ed all’oggettistica in Piazza del Popolo e Corte Palazzo Ragazzoni al “Natale in Contrada”, l’esposizione di articoli natalizi realizzati da abili artigiani, nelle Contrade del Duomo, al mercatino degli hobbysti, in corso Garibaldi.

Non è mancata la possibilità di visitare la città grazie all’ottima regia dell’Ufficio Turistico di Sacile che ha curato l’accoglienza.

Molto soddisfatti i rappresentanti dei Comuni Capofila, Roberta Lot e Andrea Palese, che oltre ai numeri sottolineano l’alto gradimento espresso dai viaggiatori verso le iniziative organizzate dal territorio.

Il calendario 2019 è stato senza dubbio per qualità e varietà dell’offerta uno dei migliori d’Italia. Il treno storico è diventato un nuovo mezzo per far turismo e promuovere il Friuli Venezia Giulia e le sue bellezze. Si è trattato di un lavoro di squadra che ha impegnato oltre ai Comuni, la Regione e il Gruppo FS, Promoturismo FVG e gli uffici turistici territoriali, nonché numerose Associazioni e Pro Loco.

Un programma promosso a livello nazionale anche grazie al supporto di importanti partnership come i Borghi più belli d’Italia e le Bandiere Arancioni del Touring Club italiano.

Durante il viaggio non è mancato poi l’intrattenimento musicale a tema e una simpatica sorpresa da parte dello Staff per festeggiare e salutare questa straordinaria stagione, dando l’arrivederci al 2020.